Linux



Talvolta, in genere per lavoro, si è costretti ad utilizzare Windows, anche per brevi periodi.

A me è capitato… Mi hanno dato un portatile con, ovviamente, preinstallato Vista.

Il progetto è cominciato e non ho avuto il tempo di installare e configurare l’ambiente su Linux per il lavoro.

tanto per darvi un idea di quanto tempo ho avuto ultimamente…

era un po\' che non avevo tempo di fare upgrade
era un po di tempo che non aggiornavo

Beh…

mi son trovato parecchio male.. quando si è abituati a certe cose (il terminale prima fra tutte) trovarsi senza da un senso di smarrimento…

Raccolgo qui qualche consiglio che spero possa essere utile a chi si trova nella situazione in cui mi sono trovato io fino ad oggi (da oggi ho finalmente cominciato a lavorare sul mio sistema preferito).

  • MSys: una shell minimale che si installa in fretta e fornisce i principali strumenti GNU (sed, cat, find, grep, ecc..). I dischi windows sono automaticamente montati in /c /d ecc… Note dolenti… non ha il “man” e il sistema è davvero minimo. Note positive: si installa in un attimo e da un immediato senso di sollievo 😛
  • Putty: client Telnet/SSH essenziale se si vuole connettersi ad una macchina unix da remoto
  • MinGW: porting su windows degli strumenti GNU, principalmente per sviluppatori che vogliono compilare utilizzando il compilatore GNU
  • Cygwin: un sistema Linux più completo che MSys e che permette di scegliere quali pacchetti installare. Molto più versatile ma più complesso da configurare. E ci va più tempo per essere operativi.
  • 7-zip: d’obbligo per gestire archivi e quant’altro su windows
  • TXMouse: quante volte selezionavo qualcosa e premevo il tasto centrale dove volevo incollarlo.. quindi guardavo perplesso il puntatore che lampeggiava… argh! che palle devo fare “copia” e poi “incolla”. Beh questo programmino ovvia al problema (a dir la verità su Vista non l’ho provato ma su XP so che funzia a dovere)
  • Un buon editor di testo, eccone qualcuno: Notepad++, GVim (per chi è abituato a vim), Emacs, probabilmente molti altri…
  • Ovviamente il solito parco software: Firefox, OpenOffice, Gimp, Inkscape, PDFPrinter (a seconda degli utilizzi possono servire).. Ci sono due progetti che raccolgono in un CD i software più comunemente utilizzati, il lovoro dei gruppi è di selezionare i software migliori nel panorama open source, per i più svariati usi, e fornirli in un comodo CD: Tarantasio (promosso e ideato dal LoLug, del mio amico whitenoise) e TheOpenCD (curato dai ragazzi del Politecnico di Torino)

Bene…

Provvederò a mantenere questa lista aggiornata con software che scoprirò in futuro o che verranno sviluppati in futuro..

Se avete suggerimenti indicatemeli pure nei commenti, magari con una brevissima descrizione 🙂


Ho creato un video (2 per la verità) in cui spiego come rimuovere le asperità di un immagine utilizzando il software free (gratis E libero) Gimp.

La stessa tecnica può essere utilizzata per rimuovere rughe, cicatrici e tagli da un viso o la pelle in genere, crepe da muri e pavimenti (o soffitti) o qualunque tipo di asperità in un immagine!

Sfruttando la medesima tecnica è possibile AGGIUNGERE le asperità all’immagine donando rughe a qualche giovane amico, cicatrici alla proprià metà e magari qualche buco nel muro qua e là dove prima non c’era 🙂

Ho utilizzato la versione 2.4.5 di Gimp.

Il video è diviso in 2 parti e ho in programma di scrivere una descrizione dei passaggi più dettagliata qui in questo articolo ma il tempo, si sà, è tiranno e questo non sarà disponibile oggi 🙂

Non so quando ne avrò il tempo in effetti…

Nella seconda parte mostro dei risultati che non ho spiegato come ottenere perché sono già spiegati da un altro tutorial (non video ma ugualmente molto ben fatto) di Linux4Life: potete trovare il tutorial di cui parlo a questo indirizzo, ma guardate i video prima 😉

Eccoli qua:

Prima parte…

…seconda parte.

Potete trovare l’intervo video ad “alta qualità” qui

dubbi? domande? consigli?

Non esistate a darli 🙂


Mi ritrovo a ringraziare nuovamente PaulTT per le sue utilissime segnalazioni su mplayer/mencoder!!

Rimuovere parti di un video, ad esempio le pubblicità, è semplicissimo su Linux se usate mplayer!! Non lo avrei mai pensato 😀

Cosa si può fare

semplicemente:

  • marcare delle parti di un video per essere automaticamente saltate o “silenziate” tutte le volte che lo si guarda
  • ricodificare il video eliminando o silenziando le parti che vogliamo

e per farlo basta guardarsi il video una volta, anche scorrendolo veloce, e dando 1 paio di comandi
Ebbene.. ecco come fare…

(altro…)


I driver nvidia su Linux hanno fatto passi da gigante e ormai ottengono prestazioni migliori che quelli di Windows Vista!!!

Uno dei benchmark, quello con i risultati migliori!
Questo è uno dei benchmark che confrontano le prestazioni di una scheda grafica nVidia su Ubuntu 8.04 alpha 5, solaris e Vista. Questo particolare test è quello che ha ottenuto i migliori risultati, per gli altri il distacco è meno evidente ma è comunque SEMPRE in vantaggio Ubuntu.

In altre parole.. a chi dice che Linux non è pronto per il mercato dei videogame voglio solo rispondere così: PRRRRRRRRRRRRRRR!

Abbiate pazienza.. non è una gran finezza però DirectX 10 era una delle poche caratteristiche di punta di Windows Vista e DirectX 10 apporta principalmente migliorie alla grafica 3d implementando gli ultimi ritrovati nel campo delle schede video!

Tra parentesi le stesse cose che fa DirectX 10 le fa anche OpenGL.. con le estensioni (si dessero una mossa a rilasciare sta benedetta specifica OpenGL 3.0 sarebbe anche ora!!)

E poi considerato come DirectX ha vinto su OpenGL sarebbe giusto se OpenGL tornasse in voga!


Se installate un altro sistema operativo dopo aver installato Linux (es. Windows) o se fate qualche tipo di disastro con grub che non è sistemabile semplicemente lavorando sulla configurazione è utile poter ripristinare l’installazione di Grub..

Difficoltà della guida: media

Per farlo potete usare un LiveCD, una chiavetta USB su cui è installato Linux o qualunque altro metodo vi permetta di ottenere una console o un terminale GNU/Linux..

Ad esempio per gli utenti Ubuntu il LiveCD va benissimo 🙂

l’installazione di grub non è semplicissima se provate a farla a mano ma usando lo script “grub-install” che è presente, penso, in quasi tutte le distro dovrebbe essere cosa facile.

Questa guida è utile anche per lavorare su un sistema Linux che risiede su un qualche disco, anche remoto

L’elenco di comandi che segue è la guida… se non vi è chiaro qualcosa sotto vado molto nei dettagli e spiego il significato di ognuno.

mkdir disk

mount /dev/sda1 disk # sda1 deve contenere la partizione root e la partizione boot

#mount /dev/sda2 disk/boot # solo se la partizione di boot è separata

mount --bind /dev/ disk/dev/

mount -t proc none disk/proc

chroot disk /bin/bash

grub-install /dev/sda # se il disco su cui installare è sda

# qualunque altro comando sul sistema installato (es. apt-get install ....)

per chi pensa sia arabo o semplicemente vuol capirci un po’ di più può proseguire la lettura della guida..

(altro…)


Installare K3B non basta per avere le piene funzionalità di questo programma per masterizzare… alcuni tool esterni utilizzati da K3B per cose come “normalizzare le tracce audio” e masterizzare video CD o la traduzione italiana non sono automaticamente installati…

Si risolve abbastanza rapidamente se si sa cosa installare…

A cosa servono i vari pacchetti

Brevemente

  • k3b — essenziale.. è il programma stesso
  • kde-i18n-it / k3b-i18n — supporto alla lingua italiana per K3B
  • khelpcenter — per avere l’help del programma
  • libk3b2-mp3 o libk3b3 — per poter masterizzare un CD audio partendo da MP3
  • vorbis-tool — per poter masterizzare un CD audio partendo da Ogg Vorbis
  • normalize-audio — per poter normalizzare il volume delle tracce di un CD audio prima di masterizzarlo
  • toolame — serve a codificare in MP3 quando si rippa un CD audio
  • mpg321 — serve a “suonare” mp3
  • vcdimager — serve a creare VideoCD direttamente da video in formato MPEG
  • sox / libsox-fmt-all — è un encoder per formati audio.. serve per rippare CD audio in molti formati, serve anche per rippare DVD
  • transcode — usato per rippare DVD e codificare (ad esempio) in DivX
  • emovix — vedi sotto
  • movixmaker-2 — serve solo se si vuole emovix..

(altro…)


Su Linux non ci sono, per quanto ne so, software dedicati alla sola creazione di Gif animate partendo da un video…

Esistono però strumenti che ci permettono di ottenere comunque il risultato!

In particolare mplayer fa al caso nostro! (quindi installatelo se non lo avete)

Per questa guida vi mostrerò come trasformare questo video in una gif animata, ad esempio per crearvi un vostro avatar!

Il video di cui creerò la gif (mitico One Piece¹)

e poi vi darò qualche suggerimento per sperimentare voi stessi e ottenere qualche risultato più interessante di quello che ho ottenuto io in pochi secondi…

(altro…)


Come molti avranno notato recentemente è scoppiata una diatriba che aleggiava nell’aria da un po’..

ma non è questo di cui voglio parlare! Piuttosto discutendo (qui e qui) ho scoperto che TuxFeed.it ha delle funzionalità non molto pubblicizzate ma che me lo hanno fatto rivalutare in positivo… qui ve le illustro solo per dar loro “visibilità”… Invito inoltre nei commenti a dare informazioni aggiuntive, se credete!

prima di tutto riassumo brevemente i punti fondamentali della diatriba:

  1. nascono troppi aggregatori feed “fotocopia”, al momento siamo a quota 4 (Tuxfeed, bongolinux, il bloggatore, linuxfeed – che non sto qui a linkare)
  2. troppi articoli off-topic
  3. troppi articoli duplicati interni ad un aggregatore

Ma veniamo alle caratteristiche, per così dire, “nascoste” di TuxFeed.it…

  1. Se entrate in homepage trovate 2 aggregatori
    Arancione e Blu

    Ebbene.. gli aggregatori sono due: Arancione e Blu!
    L’arancione vi spedirà sul sito di TuxFeed.it alla notizia su cui cliccate, mentre il blu vi spedirà direttamente sulla pagina del blogger!

  2. Selezione dei blogger: chi fa articoli Off-Topic viene prima diffidato e poi messo in “quarantena” finché non si riporta sulla retta via.. La cosa positiva è che la regola vale per tutti! Anche per grandi blogger come “pollycoke” che è stato messo in quarantena tempo fa perché autore di troppi post off-topic.
    Per evitare di scrivere articoli off-topic è sufficiente creare una categoria apposita sul proprio blog che verrà utilizzata SOLO ED ESCLUSIVAMENTE per spedire i propri articoli al feed-aggregator!
    Il feed associato alla categoria è in genere: fatto così:
    https://natonelbronx.wordpress.com/category/informatica/linux/feed
    (esempio sul mio blog, questo è il feed che ho fornito agli aggregatori Linux)
    Notate che è il link esatto alla categoria con l’aggiunta della parolina “feed” alla fine
  3. TuxFeed.it include alcune informazioni nei meta-tag dei feed che non tutti gli aggregatori includono: autore, categorie, data
  4. infine si stanno attivando, a loro dire, per ridurre la quantità di articoli fotocopia (es. “È uscito KDE 4”, “Linux in Francia” e così via…)

Come nota negativa per questo aggregatore, per completezza, è mio parere che siano un po’ lenti ad aggregare nuove notizie quando escono.

Vi invito a fornire altre caratteristiche proprie del solo Tuxfeed.it che sicuramente mi sono sfuggite.

Per chi volesse seguire la diatriba attuale sugli aggregatori se ne sta parlando (oltre che nei 2 già citati) qui, qui, qui e qui.


Molti utenti arrivando da windows sentono la mancanza della combinazione di tasti CTRL+ALT+CANC per poter terminare processi o consultarne la lista! Oggi spiego agli utenti Gnome come fare in modo che la pressione di Control+Alt+Del apra “gnome-system-monitor”: programma che fà, tra le altre cose, ciò che faceva il gestore dei processi di windows…

Quest’esempio è ottimo per mostrarvi come impostare dei comandi personalizzati e delle shortcut da tastiera per richiamarli con il vostro Gnome, qualunque questi siano! È perfettamente possibile anche lanciare Script personali per esempio.

Off Topic: qualche news sul blog

è più di 1 mese che non scrivo, sono molto occupato ma non ho abbandontato il blog..

Nel frattempo sono stato inserito nell’aggregatore BongoLinux.

Ho aggiunto qui sulla destra una sezione “Pagine” che mi sono reso conto mancava al mio blog.. Tra queste è stata aggiunta la pagina “contact me” che potete usare per comunicare con me su cose che non riguardano direttamente gli articoli che scrivo, per segnalazioni, per richiedere qualche guida o darmi spunti e per qualche insulto volendo 😛

Buona Domenica sera a tutti…

(altro…)


Le gtk come tutti sapete sono delle librerie che forniscono tutta una serie di elementi (pulsanti, barre di scorrimento, menù, dialoghi di scelta file e così via…).

Le gtk sono utilizzate da Gnome e da moltissime altre applicazioni! Tutto ciò che vediamo, la gestione dei temi e l’utilizzo delle varie componenti (o se preferite “look and feel”): trascinamenti di icone ecc…

Ebbene… recentemente 2 promettenti talenti stanno modificando queste librerie per renderle più gradevoli e più potenti e flessibili!

Il nostro italianissimo Andrea Cimitan (alias Cimi) ha incluso effetti come le trasparenze nel suo motore GTK: murrine.

Cimi Murrine Trasparency

Trasparenze nelle GTK: immagine dal blog di Cimi, precisamente da qui.

Mirco Müller (alias MacSlow) è andato oltre e sta cercando di integrare le OpenGL con le GTK, pare che Cimi e MacSlow stiano lavorando insieme per migliorare queste cose! Se riuscissero nel loro obiettivo presto i programmatori GTK avranno a disposizione una nuova gamma di possibilità che non faranno invidia ai vari AIGLX/XGL + Compiz/Beryl.

Ecco i primi video di MacSlow:

(altro…)

« Pagina precedentePagina successiva »