Internet



Google stupisce ancora tutti e si dimostra avanti come servizi internet offerti rispetto a tutti i suoi avversari!

L’IMAP è un protocollo di comunicazione per la ricezione delle email! Come POP3 ma con funzionalità che lo rendono più adatto ad aziende o a chi ha necessità di consultare l’email da più postazioni diverse!

Non esiste nessun altro servizio gratuito che fornisca IMAP al momento! (Ma non esisteva neanche un client email bello come gmail)

Volete sapere qual’è la più grossa utilità di IMAP rispetto a POP3 ?

(altro…)

Annunci

Mi riferisco all’informazione, al rumore assordante del silenzio che ogni giorno i nostri Media ci propongono, telegiornali e giornali.. mentre tutta la rete si indigna per quello scandalo italiano, uno dei tanti, che volge al termine, ovviamente un lieto fine per i protagonisti (no, non siete voi i protagonisti) i tg e le principali testate italiane che dicono?

nulla, perché è mai esistito qualche scandalo su http://www.italia.it ? mi perdonerete se non lo linco..

Oggi chi ci deve governare e decidere per il nostro bene è impegnato a truffarci mentre ci sorride e rassicura amabilmente, i mezzi di informazione ci mostrano tette e culi, gente che ride e scherza, mandrie di ignoranti, il dibattito politico si è ridotto ad una lista di frasi di vari politici senza alcun commento, alcuna critica.. in stile blob

Dove sono finiti i giornalisti che fanno domande scomode? ah già… non possono apparire in trasmissioni pubbliche, sono stati allontanati, per il vostro bene.. (o così vi dicono, anche se a me non hanno mai fatto nulla)
per fortuna noi che usiamo il web siamo al sicuro… o no?

più passa il tempo e più mi viene voglia di mandarli tutti affanculo!


Come si legge su questo blog dedicato a google maps il servizio di google si aggiorna ancora!

adesso, come potete vedere dal video.. si può trascinare il percorso con il mouse perché segua la destinazione voluta..

Sarà anche qualcosa di semplice, ma che io sappia non c’era nulla così in giro prima d’ora 😀

ovviamente se il video non vi soddisfa.. potete andarlo a provare di persona 😉


TROVATO VERO MOTIVO: dai commenti è emerso che questo problema non si verifica per alcuni utenti Linux, e si verifica per alcuni utenti Windows che non usano Internet Explorer..  è quindi evidente che la tesi qui da me sostenuta non è corretta.. il motivo lo ha spiegato Crayon in uno dei commenti a questo articolo, lo riporto qui per intero

Credo di aver capito qual’è il problema, l’header identificativo con la quale viene definito, fra le altre cose, il contenuto della pagina.
Ho aperto la pagina una prima volta con FF2 (Fedora7) è l’header era questo:
Content-Type: application/xhtml+xml; charset=utf-8
la pagina non funzionava, ho cambiato l’identificativo dello User Agent in IE e l’header è diventato:
Content-Type: text/html; charset=UTF-8
la pagina si visualizzava correttamente, ho rimesso l’identificativo dello User Agent al valore di default e la pagina continua a vedersi perché l’header è rimasto:
Content-Type: text/html; charset=UTF-8
(Cancellando cache e cookie il problema ritorna)

La definizione application/xhtml+xml è più stringente e FF non tralascia gli errori, nello specifico l’errore è non aver inserito il link alla DTD, che definisce la struttura valida della pagina.
Un’intestazione corretta sarebbe dovuta essere del tipo:

<!DOCTYPE HTML PUBLIC “-//W3C//DTD HTML 4.01 Transitional//EN” “http://www.w3.org/TR/html4/loose.dtd”&gt;

In definitiva basterebbe qualche carattere in più e _rispettare_ gli standard per renderer il servizio fruibile a tutti.

Ciao a tutti.

In poche parole il problema è che microsoft (a quanto pare) non è capace a fare un sito internet che segue gli standard, ne a scrivere correttamente le intestazioni delle proprie pagine..

Qui di seguito l’articolo precedente che descrive il problema e ne propone una motivazione (sbagliata)

È già un po’ che volevo segnalare questo stupendo servizio offerto da Microsoft.. il titolo di questo post è volutamente infantile per rispecchiare il comportamento di Microsoft..

Gli utenti Linux che tentano di accedere a Live Spaces si ritrovano un messaggio tipo questo..

Simpatico messaggio di Live Spaces

live spaces greeting to all Linux users …

Qualche strano tag compatibile solo con Internet Explorer? No, su Windows con Firefox funziona perfettamente
Qualche strana libreria non standard di Microsoft? No.. è “solo” un controllo sull’User Agent..

questo pressappoco il funzionamento:

Se l’utente NON usa windows mandagli della spazzatura che gli faccia visualizzare questo messaggi di errore, altrimenti mandagli il codice corretto

Dimostrarlo è facilissimo.. Basta modificare manualmente i dati dell’User Agent..

(altro…)


Ultimamente c’è carenza di test per la velocità dell’ADSL affidabili.. in realtà test per “qualunque tipo di connessione”
grazie al mio amico whitenoise ne ho scoperto uno interessante 😀

Risultato Test ADSL

Ecco la mia ADSL

se volete provare anche voi andate su www.speedtest.net

ps: scusate se non scrivo molto in questo periodo.. sono un po’ preso da altri impegni.. tornerò a scrivere come prima appena il carico di lavoro sarà diminuito


Vi ricordate la scuola libera e gratuita su web di cui vi avevo parlato? dopo un po’ di inattività, in preparazione dei nuovi corsi, riprendono… Sono previste lezioni su linux e quant’altro… Le lezioni riprenderanno il 25, fra 1 settimana.. Vi riporto l’email che ho ricevuto

Oilproject, la prima scuola gratuita di informatica online, organizza per i mesi di Marzo e Aprile lezioni a misura di utente, seguendo le preferenze degli studenti raccolte con un sondaggio.

Richiesti a gran voce, avranno luogo un corso completo di Linux e un corso completo al linguaggio di programmazione web Php.

Non mancheranno tuttavia lezioni tematiche: si parlerà di Web Accessibile e Web semantico, sistemi di database, Software Libero e Open-Source, cultura hacker, sistemi di rilevamento delle intrusioni (IDS), programmazione sicura in C e degli attacchi DoS.

Assisteremo inoltre a lezioni organizzate in collaborazione con altre community: lo staff di Free Software Foundation Europe parlerà della nuova licenza Gpl 3, quello di no1984.org ci sensibilizzerà riguardo alla minaccia del Trusted Computing, quello di RadioLinux.info terrà, in maniera sperimentale, una trasmissione radiofonica in diretta su Oilproject e, infine, uno sviluppatore KDE ci parlerà della versione 4.0 del celebre desktop manager.

Le lezioni, vocali e gratuite come sempre, inizieranno domenica 25 febbraio.

Lo staff, augurandosi che gli incontri organizzati suscitino interesse, invita la community ad iscriversi al programma Oilproject Promoters ( http://www.oilproject.org/Promoters ), con il quale è possibile sostenere economicamente il progetto e, allo stesso tempo, avere accesso a numerosi servizi.

http://www.oilproject.org

Visitate il loro sito web per la scaletta delle lezioni!


In queste ore pare che qualunque blog (incluso il mio) che ospita video di YouTube non riesca ad essere caricato completamente (mancano appunto i video di youtube)..

(altro…)

Pagina successiva »