DRM



Sapete quando navigando qua e là vi fermate su un link o un immagine ed un tool-tip testuale compare a commento di quel link od immagine?

Suppongo di si.. ebbene in firefox avrete notato che spesso i tooltip sono tagliati, se ne vede solo un pezzo!

I tooltip non sono probabilmente il modo migliore di riempire una pagina web, per diversi motivi, nonostante ciò è comodo avere una breve descrizione del link che si stà per visitare, o sono utili per completare le informazioni talvolta… Prendiamo ad esempio questa vignetta umoristica… soffermatevi su di essa con il mouse

If you think the purveyors of DRM simply want to protect artists, check out chapters 13 and 14 in Free Culture, by Lawrence Lessig.  Their goal is the elimination of all culture they don't control.

Vignetta tratta da xkcd.com, fumettista geniale per geek/nerd che ho scoperto da (relativamente) poco (sto recuperando) – grazie whitenoise per avermene dato conoscenza

È evidente che senza la frase che leggete nel tooltip (per intero) non potete godere appieno la vignetta ne venirne istruiti…

Se siete utenti firefox non riuscirete a leggerla tutta: non disperate (va beh non esageriamo), c’è una soluzione 🙂

(altro…)


Spero non ci sia nessuno che non sappia di cosa si tratta… Se non lo sapete rimediate al più presto partendo da questo sito internet che è sempre nel mio blogroll!

In poche parole il Trusted Computing è una tecnologia studiata per levare il controllo all’utente su quello che ha comprato e consegnarlo in mano a multinazionali del software o major della musica o dei film.

Oggi su Punto Informatico c’è un articolo veramente stupendo che fa il punto della situazione!

Sono 3 pagine che invito tutti a leggere! Se pensate di non essere interessati perché non siete informatici o “non capito molto di informatica” vi sbagliate! Quando andate a comprare un televisore, un decoder, un lettore dvd, un mp3, un computer, un cellulare o qualunque altro oggetto che possa gestire dei flussi multimediali state acquistando qualcosa che un giorno può ritorcervi contro di voi!

L’articolo è diviso in 3 parti:

  1. Punto della situazione (per ora, grazie anche all’informazione che è stata fatta sul Trusted Computing, siamo ancora “salvi”)
  2. Cos’è stato fatto (Nessuna tecnologia pericolosa è ancora stata utilizzata ma intanto ce la vendono silenziosamente)
  3. Probabili sviluppi futuri (Leggasi: non ti vendono qualcosa pensando di non utilizzarlo….)

Non fermatevi alla prima pagina! È un articolo molto interessante che tutti dovrebbero leggere!

Consigli per chi volesse “salvarsi”

Non c’è molto che si può fare, le cose importanti sono nell’ordine:

(altro…)


Oggi la notizia è uscita su punto informatico, la Sony si è studiata e ha iniziato ad applicare un nuovo sistema anticopia (DRM = Digital Right Restriction Management) chiamato appunto ARccOS.

Per chi non capisse perché parlo di “nuovo sistema” forse sarà utile andarsi a leggere qualcosa su Sony Rootkit….

Stavolta il sistema prevede di creare volutamente dei settori danneggiati su un DVD video, in modo tale che la copia del disco dovrebbe fallire, la lettura invece dovrebbe funzionare perché sul disco viene indicato di saltare i settori danneggiati.

Capiamoci: Un DVD video danneggiato NON è un DVD Video conforme agli standard..

Se il vostro lettore non supporta la lettura di DVD del genere (non è garantito perché non è richiesto dallo standard) vi troverete con un disco originale non funzionante; la soluzione proposta dalla Sony? Aggiornare il firmware del lettore DVD ( il firmware è una specie di driver interno del lettore CD ), un operazione complessa e pericolosa per i neofiti; talvolta impossibile, vuoi perché il vostro lettore DVD è il lettore da tavolo, e non quello del computer, vuoi perché il produttore del vostro lettore DVD non ha creato dei nuovi firmware.

Se avete acquistato un DVD così: NON AGGIORNATE IL FIRMWARE! Insistete invece perché vi vengano restituiti i soldi! Quello che avete acquistato è a tutti gli effetti un DVD rotto! Poco importa se la rottura sia voluta e in una parte non visibile del film, è un DVD rotto e il vostro lettore ha tutto il diritto di rifiutarlo!

La cosa divertente, e che accomuna un po’ tutti i sistemi di DRM, è che la protezione è facilmente aggirabile da Linux, o da software come AnyDVD, ma alcuni lettori non riescono a leggere i dischi protetti da questa tecnologia Sony.

In soldoni: i “pirati” non sono minimamente danneggiati, chi compra materiale pirata non ha problemi, gli utenti che hanno acquistato l’originale potrebbero averne!

per concludere.. No, questo non è un Rootkit 2, il Rootkit di Sony era tutt’altro ( un Virus che si installava all’insaputa dell’utente e andava ad interferire con i programmi di masterizzazione ), in realtà non si tratta neppure di una grande notizia, è solo un pretesto per dire come la penso sul DRM nel mio blog

Come combattere il DRM?

È semplice: boicottandolo!

Sony ha fatto il rootkit? ha fatto ARccOS?

questo non vi piace?

allora NON comprare nulla prodotto da Sony, non comprate nulla protetto da DRM.

È l’unica possibilità che ha l’utente di combattere contro le multinazionali, ricordatevi che siamo “noi” a finanziare le ricerche sui DRM comprando i loro prodotti.

****

piccolo aggiornamento, giusto per completezza.. Sony (che sta messa male ultimamente, grazie alla fama che si è fatta) ha annunciato che sostituirà i DVD che non dovessero funzionare..

Il mio consiglio resta quello di non comprarli, per principio