Aggiornamenti



I’ve translated the part that explain how to solve the problem with the Ati Mobility Radeon 9700 on my Asus A4K Notebook.

This laptop have a bug in the Bios that make busy all the MTRR registers…

here are the errors i got before fixing

$ dmesg

[fglrx] Maximum main memory to use for locked dma buffers: 1899 MBytes.
[fglrx] module loaded – fglrx 8.27.10 [Jul 27 2006] on minor 0
ACPI: PCI Interrupt Link [LNKE] enabled at IRQ 11
ACPI: PCI Interrupt 0000:01:00.0[A] -> Link [LNKE] -> GSI 11 (level, low) -> IRQ 11
mtrr: no more MTRRs available
[fglrx:firegl_addmap] *ERROR* mtrr allocation failed (-28)
[fglrx] Internal AGP support requested, but kernel AGP support active.
[fglrx] Have to use kernel AGP support to avoid conflicts.
[fglrx] AGP detected, AgpState = 0×1f00421b (hardware caps of chipset)
mtrr: no more MTRRs available
[fglrx:firegl_unlock] *ERROR* Process 4540 using kernel context 0

and

(II) fglrx(0): [drm] register handle = 0×00004000
(EE) fglrx(0): [agp] unable to acquire AGP, error “xf86_ENOSPC”
(EE) fglrx(0): cannot init AGP
(II) fglrx(0): [drm] removed 1 reserved context for kernel
(II) fglrx(0): [drm] unmapping 8192 bytes of SAREA 0×2000 at 0xb71af000
(WW) fglrx(0): ***********************************************
(WW) fglrx(0): * DRI initialization failed! *
(WW) fglrx(0): * (maybe driver kernel module missing or bad) *
(WW) fglrx(0): * 2D acceleraton available (MMIO) *
(WW) fglrx(0): * no 3D acceleration available *
(WW) fglrx(0): ********************************************* *

Here i explain how to fix this problem, it’s a translation of my italian article on my laptop.


Tempo fa ho parlato di una libreria per far funzionare l’audio di Enemy Territory con SDL, e quindi anche con Alsa.. la conseguenza ovvia è che si può ascoltare musica, usare TS e tutto ciò che preferite mentre giocate..

Ebbene..

oggi tornando sul sito web dell’autore di questa libreria ho scoperto che la versione r23 ha aggiunto il supporto a Quake 3 Arena (nonché Return to Castle Wolfenstain)! L’ho già testato! Funziona a meraviglia!Finalmente potrò usare Team Speak anche giocando a Q3A!!!

Ecco come fare.. è tutto molto semplice..

(altro…)


Era un po’ che avevo lasciato perdere quel problema

ora finalmente ho trovato un po’ di tempo per guardarci, e anche una soluzione…

per chi non avesse ancora risolto ecco il mio vecchio articolo, che ora ho modificato e contiene la soluzione 🙂


È finalmente stata rilasciata Debian Etch (4.0), dopo l’ultimo rimando della scorsa settimana

Potete leggere la notizia qui.

Etch comprende tra i tanti pacchetti:

  • KDE 3.5
  • GNOME 2.14 (sigh)
  • Xfce 4.4
  • X.Org 7.1
  • OpenOffice.org 2.0.4a
  • GIMP 2.2.13
  • Firefox 2.0.0.3
  • Thunderbird 1.5
  • Linux kernel 2.6.18

Altre novità:

  • Debian non supporta ne fornisce più pacchetti per il kernel 2.4; il supporto al kernel 2.2 è stato totalmente interrotto
  • così come Ubuntu, Debian elimina l’account “root” (amministratore), viene utilizzato “sudo”

per gli utenti x86 potete trovare tutte le informazioni sulla “nuova” Debian Etch leggendo le note di rilascio, lettura consigliata anche a chi pensa di sapere già tutto 🙂 si può considerare una guida abbastanza completa al funzionamento di Debian. Per tutte le altre architetture vedere qui.
Sarge il soldatino ci abbandona per lasciar spazio alla lavagna Etch.. (per chi non capisce di cosa sto parlando faccia un salto qui)..

mentre arriva a dar spettacolo Lenny il cannocchiale in testing!

Io resto a Sid.. sperando che si metta presto a giocare con Gnome 2.18!

Ora ci si aspetta anche un salto della nuova testing (lenny) verso nuovi software! Speriamo che Debian si rinnovi a breve perché è una distro fenomenale!


sotto segnalazione di whitenoise in un commento al mio precedente articolo su pandora ( la radio online che vi permette di crearvi una o più stazioni in base al vostro artista/canzone preferito ) ho provato un po’ quest’altra radio, che fa la stessa cosa!

last.fm

questa non si può provare senza registrarsi

ma vi potete registrare “legalmente” anche se non siete negli usa

è altrettanto buona, vi permette di scaricarvi il loro programma per utilizzarla, ma esistono diversi software che la utilizzano, tra questi anche Amarok per linux, in quanto è un formato libero! Il che significa che potete usufruirne anche se non avete flash.. (ovviamente non dal sito)

Vi consiglio questa anziché pandora! 😀

  1. è legale
  2. è libera

buon ascolto a tutti..


vi ho già parlato di Oilproject, la scuola libera di informatica sul web, sono finalmente riuscito a seguire una lezione e voglio riportarvi le mie impressioni. Ho seguito la prima lezione del corso di php ieri sera.

(altro…)


Vi ricordate la scuola libera e gratuita su web di cui vi avevo parlato? dopo un po’ di inattività, in preparazione dei nuovi corsi, riprendono… Sono previste lezioni su linux e quant’altro… Le lezioni riprenderanno il 25, fra 1 settimana.. Vi riporto l’email che ho ricevuto

Oilproject, la prima scuola gratuita di informatica online, organizza per i mesi di Marzo e Aprile lezioni a misura di utente, seguendo le preferenze degli studenti raccolte con un sondaggio.

Richiesti a gran voce, avranno luogo un corso completo di Linux e un corso completo al linguaggio di programmazione web Php.

Non mancheranno tuttavia lezioni tematiche: si parlerà di Web Accessibile e Web semantico, sistemi di database, Software Libero e Open-Source, cultura hacker, sistemi di rilevamento delle intrusioni (IDS), programmazione sicura in C e degli attacchi DoS.

Assisteremo inoltre a lezioni organizzate in collaborazione con altre community: lo staff di Free Software Foundation Europe parlerà della nuova licenza Gpl 3, quello di no1984.org ci sensibilizzerà riguardo alla minaccia del Trusted Computing, quello di RadioLinux.info terrà, in maniera sperimentale, una trasmissione radiofonica in diretta su Oilproject e, infine, uno sviluppatore KDE ci parlerà della versione 4.0 del celebre desktop manager.

Le lezioni, vocali e gratuite come sempre, inizieranno domenica 25 febbraio.

Lo staff, augurandosi che gli incontri organizzati suscitino interesse, invita la community ad iscriversi al programma Oilproject Promoters ( http://www.oilproject.org/Promoters ), con il quale è possibile sostenere economicamente il progetto e, allo stesso tempo, avere accesso a numerosi servizi.

http://www.oilproject.org

Visitate il loro sito web per la scaletta delle lezioni!

Pagina successiva »